SICURCAVE Il Portale per la sicurezza dei cavatori
SICURCAVE Il Portale per la sicurezza dei cavatori
Normative Legge 626 Legge 624 Prevenzione DPI Primo Soccorso Antincendio Link Test di verifica Informazioni
Torna alla home
Legge 626

DECRETO LEGISLATIVO 19 settembre 1994, n. 626

TITOLO V - Movimentazione manuale dei carichi

Art. 47 (Campo di applicazione)

1. Le norme del presente titolo si applicano alle attivitą che comportano la movimentazione manuale dei carichi con rischi, tra l'altro, di lesioni dorsolombari per i lavoratori durante il lavoro.

2. Si intendono per:
a) movimentazione manuale dei carichi: le operazioni di trasporto o di sostegno di un carico a opera di uno o pił lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, spingere, tirare, portare o spostare un carico che, per le loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportino tra l'altro rischi di lesioni dorsolombari;
b) lesioni dorsolombari: lesioni a carico delle strutture osteomiotendinee e nerveovascolari a livello dorsolombare.

Art. 48 (Obblighi dei datori di lavoro)

1. II datore di lavoro adotta le misure organizzative necessarie o ricorre ai mezzi appropriati, in particolare attrezzature meccaniche, per evitare la necessitą di una movimentazione manuale dei carichi da parte dei lavoratori.

2. Qualora non sia possibile evitare la movimentazione manuale dei carichi ad opera dei lavoratori, il datore di lavoro adotta le misure organizzative necessarie, ricorre ai mezzi appropriati o fornisce ai lavoratori stessi i mezzi adeguati allo scopo di ridurre il rischio che comporta la movimentazione manuale di detti carichi, in base all'allegato VI.

3. Nel caso in cui la necessitą di una movimentazione manuale di un carico ad opera del lavoratore non possa essere evitata, il datore di lavoro organizza i posti di lavoro in modo che detta movimentazione sia quanto pił possibile sicura e sana.

4. Nei casi di cui al comma 3 il datore di lavoro:
a) valuta, se possibile, preliminarmente, condizioni di sicurezza e di salute connessa al lavoro in questione e tiene conto in particolare delle caratteristiche del carico, in base all'allegato VI;
b) adotta le misure atte a evitare o ridurre tra l'altro i rischi di lesioni dorsolombari, tenendo conto in particolare dei fattori individuali di rischio, delle caratteristiche dell'ambiente di lavoro e delle esigenze che tale attivitą comporta, in base all'allegato VI;
c) sottopone alla sorveglianza sanitaria di cui all'articolo 16 gli addetti alle attivitą di cui al presente titolo.

Art. 49 (Informazione e formazione)

1. II datore di lavoro fornisce ai lavoratori informazioni, in particolare per quanto riguarda:
a) il peso di un carico;
b) il centro di gravitą o il lato pił pesante nel caso in cui il contenuto di un imballaggio abbia una collocazione eccentrica;
c) la movimentazione corretta dei carichi e i rischi che i lavoratori corrono se queste attivitą non vengono eseguite in maniera corretta, tenuto conto degli elementi di cui all'allegato VI

2. II datore di lavoro assicura ai lavoratori una formazione adeguata in particolare in ordine a quanto indicato al comma 1.

TITOLO I
Disposizioni generali

TITOLO II
Luoghi di lavoro
TITOLO III
Uso delle attrezzature di lavoro
TITOLO IV
Uso dei dispositivi di protezione individuale
TITOLO V
Movimentazione manuale dei carichi
TITOLO VI
Uso di attrezzature munite di videoterminali

TITOLO VII
Protezione da agenti cancerogeni

TITOLO VIII
Protezione da agenti biologici
TITOLO IX
Sanzioni
TITOLO X
Disposizioni transitorie e finali
ALLEGATI






Torna su
NormativeLegge 626Legge 624PrevenzioneDPIPrimo SoccorsoAntincendioLinkTest di verificaInformazioni
Torna su